A storia daretu à SPIEL in Essen hè longa, guasi 40 anni sò passati da u debut di l'avvenimentu, allora cunnisciutu cum'è i Ghjorni di i Ghjucatori Tedeschi. Oghje, i ghjorni internaziunali di u ghjocu sò a più grande mostra publica in u mondu per i ghjochi di tavola. A rivista storica mostra chì assai hà cambiatu. Chì esattamente? S'ellu ci vole à sapè, hè Dominique Metzler. Avemu dumandatu intornu.

I ghjorni internaziunali di u ghjocu si facenu ogni annu - sottu un nome cambiante - in Essen, chì era cunsideratu cum'è una stallazione finu à u 2020. A pandemia di coronavirus hà interrottu a serie, è u ritornu hè statu celebratu solu un annu dopu. Per i ghjucatori di salotti, i saloni di mostra di Essen sò diventati qualcosa cum'è un salottu. Ogni annu in uttrovi ci hè un puntu culminante per parechji: u SPIEL. Pudete cuntà nantu à questu. U Friedhelm Merz Verlag in Bonn hè strettamente assuciatu cù i ghjorni di ghjocu internaziunale è hè sempre stata l'urganizatore di a fiera cummerciale chì principia cum'è un avvenimentu di lettori cumplettamente sovraffullatu.

SPIEL in Essen: un successu da u principiu

In u 1983 l'autore di stu postu avia dui anni. I ghjochi di tavulinu ùn eranu micca un prublema, è una fiera di ghjocu ùn era micca in ogni modu. Hè da cambià quasi deci anni dopu - da allora, SPIEL era longu tenutu in Messe Essen è era cunnisciutu cum'è i Ghjorni Internaziunali di u ghjocu per anni. A prima spirienza : tante persone, tante persone alte, tante gambe lunghe, tante ghjochi. Ci era (troppu) assai da guardà in i saloni per i standard di u tempu. Chì ùn hè micca cambiatu in l'ultimi 40 anni. Ancu oghje, i ghjorni di ghjocu internaziunali sò un mischju di ghjoculi - affascinanti, ma ancu esausanti. A meza settimana di SPIEL in Essen in uttrovi ùn hè micca vacanze - avete bisognu di vacanze dopu.

über 200.000 2019 fans sò ghjunti à l'ultima fiera regulare in XNUMX. Ùn si parlava ancu di una situazione pandemica globale. I visitori s'ammucciavanu vicinu, cum'è sempre fà quandu sò fora è circa in u so "salone". U fattu chì i Ghjorni Internaziunali di u ghjocu sò oghji a più grande fiera mundiale per i ghjoculi di tavulinu, è cusì ancu batte i Stati Uniti, chì hè altrimente cunnisciutu per i so superlativi, hè spessu è spessu scurdatu. Quasi 40 anni di travagliu duru sò andati in questu avvenimentu mundiale. U quartier generale: Bonn. À l'iniziu di SPIEL, era sempre a capitale federale.

SPIEL in Essen recensione

SPIEL in Essen 2008: L'aspettu di e T-shirts di l'esplicazioni Kosmos hè apparentemente intemporale. Foto: Matěj Baťha | Licenza: CC BY-SA 3.0

Tuttu hà cuminciatu in u 1983 cù circa un quarantesimu visitatori: "Deutsche Spielertage" duvia esse un piacè per i lettori di una rivista di ghjoculi di tavulinu. "A riunione duvia esse realizata in u Club Americanu quì in Bonn", revela Dominique Metzler, chì hè à a testa di Friedhelm Merz Verlag dapoi u 1996. Perchè i lettori avianu a pre-registru à u mumentu, hè diventatu prestu chjaru chì u locu sceltu seria troppu chjucu. Un pianu B era necessariu.

"Siccomu Friedhelm Merz avia assai cuntatti in a pulitica, hà dumandatu à u nostru babbu regiunale Johannes Rau s'ellu ci saria un locu liberu in un locu chì puderia accoglie più di 700 persone è i 12 espositori indirizzati esclusivamente", dice Metzler. L'allora Lord Mayor di Essen, Peter Reuschenbach, hà dettu. Avia fattu u Centru d'Educazione per Adulti d'Essen à a disposizione di Friedhelm Merz per un weekend gratuitamente. Dopu hè vinutu u WDR è cun ellu una pupularità chì pareva inimaginable per u debut di a riunione di i lettori ghjucati. "A riunione hè diventata cunnisciuta in tuttu u paese per via di una nota di appuntamentu in a rivista matina di WDR 2, chì un lettore è ghjucatore chì hà travagliatu liberamente quì", ricorda Dominique Metzler. Circa 5.000 XNUMX persone di Essen è di a Ruhrpott anu fattu un pellegrinaghju in Essen in trè ghjorni.

70 ghjurnalisti è u telefuninu di u guardianu

Hè nata a più grande fiera di ghjocu di tavulinu in u mondu, ma nimu ùn sapia chì à l'epica. Un annu dopu, in u 1984, deve esse chjaru quantu hè grande l'interessu in i ghjochi di tavulinu. Di novu "fiera", di novu in u centru di educazione di l'adulti. Sta volta ancu cù "Marketing". Dominique Metzler dici: "Un picculu poster hè statu stampatu è una cunferenza di stampa cù i ghjurnali di a zona di Ruhr hè stata disposta in anticipu". L'industria di i ghjoculi avia dapoi longu u ventu di stu avvenimentu straordinariu successu in u core di a zona di Ruhr. 66 esibitori anu participatu, in una scola adiacente appena aghjunta ci era più spaziu per i participanti.

Sta volta ùn era più solu a nota di appuntamentu in u WDR chì facia una volta. "Quasi 70 ghjurnalisti s'ammucciavanu intornu à u solu telefuninu di u guardianu dispunibule per furnisce i so rapporti", dice Metzler oghje. 15.000 40 visitatori anu causatu u caosu di u trafficu. Chì esiste ancu oghje - dunque micca tuttu hè cambiatu in 1985 anni di SPIEL. Una cosa, però, è chì era rivoluzionariu: u centru di l'educazione di l'adulti sboccava à e cuciture, è Metzler crede chì un spaziu più grande duverà esse truvatu per u futuru. U sindaco di Essen à l'epica hà fattu a so apparizione di novu: "In questa situazione, u sindaco Peter Reuschenbach, chì era ancu presidente di u Cunsigliu di Surveglianza di Messe Essen, hà suggeritu à Friedhelm Merz di traslassi à Messe Essen in u XNUMX". Nimu ùn vulia veramente chì perchè u Spielertage ùn era micca suppostu esse una fiera à quellu tempu. Ma, cum'è hè cunnisciutu, e cose sò andati in modu diversu - in retrospettiva: per furtuna!

Era una sfida enormosa, hà dettu Dominique Metzler. "Nimu di Merz Verlag hà avutu sperienza in fiera. Allora arrotolate e maniche è vai. Amparate per fà ". Ciò chì hà seguitu s'adatta ancu à Bonn cum'è in l'area di a Ruhr: decennii di travagliu duru.

"Hè statu un travagliu duru per parechje decennii per fà SPIEL ciò chì hè oghje - una fiera internaziunale di punta", hà dettu oghje Metzler felice. "Soprattuttu perchè ùn ci era micca una varietà di editori di l'oghje. Parechji picculi editori anu cresciutu attraversu SPIEL ". Internet? Ùn ci era micca. Allora nè i buttreghi in linea. Anu vindutu faccia à faccia, ancu ghjochi di tavulinu. A fiera hà sviluppatu in un mutore di vendita chì l'editori anu utilizatu per quessa. "Molte edizioni di picculi editori sò stati venduti quasi esclusivamente à SPIEL", disse Metzler. "Una apparizione riescita à a fiera in SPIEL hè stata spessu decisiva per l'esistenza è a crescita cuntinuata di questi picculi espositori". I ghjorni internaziunali di u ghjocu sò dunque definitamente rispunsevuli di u successu chì l'editori famosi anu oghje : "Mi hà sempre fattu assai piacè di vede cumu i picculi editori sò diventati in media è grande imprese cù l'anni", dice Dominique. Metzler felice.

L'urganisazione Friedhelm Merz Verlag deve avè fattu assai bè cù SPIEL in l'ultime decennii. Allora chì hè a magia daretu à a fiera ? "Pensu sempre chì a magia era l'atmosfera unica in SPIEL", riassume Dominique Metzler. "Stu mumentu quandu un visitatore entra in i saloni per a prima volta è hè sopraffattu da l'offerta. Ancu u sintimu di esse trà tante persone simili chì sparte l'amore per u ghjocu di tavulinu è chì ponu esse vissuti in Essen ".

Ci hè statu parechje tappe per i ghjorni di ghjocu internaziunali in l'ultimi 40 anni. Dominique Metzler duvia sceglie cinque di elli - trè d'elli eranu in l'ultimi dui anni. Surprising, è à u stessu tempu un signu di u rapidu sviluppu di l'avvenimentu, chì era basatu nantu à e cundizioni suciali, hà da esse orientatu.

SPIEL in Essen Storicamente

U SPIEL in Essen in u 2007: Tandu ci era ancu tovaglie. Foto: Matěj Baťha | Licenza: CC BY-SA 3.0

"U passaghju da u centru di l'educazione di l'adulti à u centru di l'esposizione d'Essen, chì, sopratuttu, avia da esse sustinutu finanziariamente", hè stata a prima grande tappa per SPIEL, secondu Metzler. "A morte di Friedhelm Merz in u 1996 è a grande rispunsabilità chì Rosemarie Geu è eiu purtamu solu da avà", dice Metzler, chì avia 33 anni à l'epica è face una "grande sfida". Allora l'anni passanu è a fiera cresce: in u 1998 ci era ancu menu di 140.000 300 visitatori è 1.500 novi prudutti - quindici anni dopu, u numeru era guasi triplicatu. Oghje l'espositori presentanu un piccu di idee di ghjocu 200.000. U numaru di visitatori hè cresciutu à più di 2020. Solu Corona hà frustratu u prugettu. Un'altra tappa chì Dominique Metzler ammenta: "A creazione di SPIEL.digital in solu trè mesi in 2021". Ùn si trattava micca di a qualità, ma di u funziunamentu daretu à sta alternativa. E dopu: "U riavviu estremamente successu di SPIEL XNUMX".

Tempu di tristezza: "U mo pianu di successione, chì hè statu iniziatu questu annu cù a vendita à a fiera di ghjoculi", hè a quinta tappa di i ghjorni internaziunali di ghjocu. Unu di i più impurtanti : per a fiera, ma ancu per Dominique Metzler personalmente. Per ragioni di età, avia vulsutu trasfiriri SPIEL à e mani novi, Metzler hà revelatu à l'agenza di stampa tedesca. Ma ùn succede micca da a notte : in Bonn a ghjente cuntinueghja à tene a manu nantu à a fiera. U quadru, però, hè cambiatu.

SPIEL: "hà literalmente esplositu in l'ultimi anni"

Cum'è i pruduttori di SPIEL è a fiera stessu, i visitori anu cambiatu ancu cù i decennii. "Com'è digià citatu, a scena hè diventata completamente diversa", dice Dominique Metzler. "U più è più editori sò emersi annantu à i decennii. Soprattuttu, editori chì servenu gamers frequenti ". Ùn hè mai accadutu prima cù questa intensità. "Pocu à pocu l'industria hè diventata di più in più internaziunale".

Oghje, l'editori quasi automaticamente vendenu un ghjocu di successu à parechji altri paesi, ancu, secondu Metzler. L'editori di ghjocu sò ancu spuntati in tuttu u mondu. Quessi sò stati poi presentati à SPIEL. "E cusì a fiera hè literalmente esplosa in l'ultimi anni".

A propositu, Dominique Metzler mostra quantu i ghjoculi di tavulinu riflettenu a sucietà cù un esempiu simplice: "Quandu aghju guardatu in e sale di mostra 30 anni fà, aghju vistu soprattuttu visitori maschili trà 40 è 50 anni". Oghje hè completamente diversu. A struttura di i visitori hè diventata assai più culurita. "Vedi soprattuttu ghjovani. Donne è omi, ma ancu famiglie cù i so figlioli. È chì mostra chì u ghjocu hè diventatu una parte di a sucità ". I ghjoculi sò un strumentu "chì ci cunnetta - culturalmente è trà generazioni". Metzler: "Un specchiu impurtante di a nostra sucetà".

Mantene u splendore di u specchiu hè diventatu gradualmente u compitu per a prossima generazione. U prucessu hè statu annunziatu da u Acquisizione di Friedhelm Merz Verlag da u Nürnberg Spielwarenmesse eG digià. Ma: Metzler è a so squadra in Bonn cuntinueghjanu à urganizà, cuntinueghjanu à stà per a furmazione di u caratteru di i ghjorni di ghjocu internaziunale - finu à chì l'altri piglianu a manu in un certu puntu. Dominique Metzler, tandu in una ritirata ben meritata, sà digià chì "a so" fiera hè in boni mani. Qualunque cosa succederà in i prossimi 40 anni, un sguardu à a bola di cristallu revela: "SPIEL cuntinuerà à cresce in u futuru. Soprattuttu, vecu una fiera ancu più grande chì cuntinueghja à sviluppà ", oraculi Metzler.

I Ghjorni Internaziunali di u ghjocu anu a prossima chance di fà questu da u 6 à u 9 d'ottobre di u 2022 - in Essen, sicuru.


anteprima prodottu stelle prezzu
U ghjocu di cultu Mankomania da HUCH! U ghjocu di cultu Mankomania da HUCH! * 20,00 EUR

auturi

Ultima aghjurnazione u 18.05.2022/XNUMX/XNUMX / Links Affiliati / Imàgini da l'API di Publicità di u Produttu Amazon. * = Ligami affiliati. Immagini da Amazon PA API